Claudio Lo Riso | Ville Panorama - Claudio Lo Riso

Ville Panorama

Il contesto

Albonago è una frazione del quartiere Viganello che dal 2004 si è unito al comune di Lugano.

Si estende su un’area complessiva di 119 ettari, dove risiede una popolazione di circa 7’409 abitanti a cui offre tutte le comodità della vita di oggi.

Il territorio si divide in due porzioni, quella pianeggiante presso il fiume Cassarate e quella collinare.

In quest’ultima i due nuclei principali di Viganello e di Albonago conservano ancora tracce del passato rurale.

 

La gran parte della popolazione è concentrata nella porzione di territorio pianeggiante dove si trovano anche il maggior numero delle attività commerciali. Case di considerevoli dimensioni si inerpicano verso la località Collina, caratterizzata principalmente da case unifamiliari e che può trovare il suo vero inizio nel nucleo storico di Viganello (chiamato dai suoi abitanti “Viganello Vecchia”) e che finisce sul territorio della frazione del quartiere di Albonago. Questo nucleo abitato, come quello maggiore, nonostante molto più piccolo, risulta essersi sviluppato e trasformato in un quartiere urbano da cui è possibile godere di una meravigliosa vista sulla città  di Lugano e del suo lago.

Nel quartiere di Viganello, oltre alle attività commerciali già citate, sono presenti un asilo d’infanzia, scuole elementari e medie e un ufficio postale.

Il progetto

Il progetto delle due Ville si inserisce nella frazione di Albonago, circondata da residenze con giardini e piscine. Il territorio collinare sul quale insistono le due ville offre la possibilità di affacciarsi sulla città e sul lago.

E’ da questa particolare posizione che scaturisce l’idea progettuale, le ville risultano essere più chiuse e serrate verso la strava, la via Albonago, aprendosi verso la vista sul lago, con grandi aperture e terrazze.

Dalla via Albonago si accede direttamente con l’auto sul piazzale comune ad entrambe le Ville. Da qui due ingressi separati consentono l’ingresso alle due autorimesse.

Villa A

La Villa A si sviluppa su 3 livelli più quello adibito a autorimessa. Dal livello autorimessa, in cui sono presenti tre posti auto e il locale tecnico, si accede al livello -1 in cui è presente un piccolo appartamento (con anche ingresso indipendente) dotato di cucina-soggiorno, camera da letto, cabina armadio e bagno. Una zona fitness in comune con il resto della villa, si affaccia su un piccolo patio. A fianco di quest’area si hanno a disposizione una sauna, un piccolo bagno e una doccia. Sono presenti infine una cantina e una lavanderia.

Al livello superiore si sviluppa il piano terra. Questo livello è caratterizzato da un’ampia zona giorno suddivisa tra cucina, zona pranzo e soggiorno con camino le cui ampie aperture consentono l’accesso alla terrazza. Qui è presente la piscina e un ampio spazio per poter stare all’aperto.

Al piano terra è possibile anche accedere direttamente attraverso una piccola strada privata che nasce dalla principale via Albonago. Si sopraggiunge ad un piazzale con un posto auto e una scala esterna che consente un ingresso indipendente all’appartamento sito al livello -1.

Entrando al piano terra da questo ingresso si incontrano un locale guardaroba e un bagno ospiti.

Al livello superiore si sviluppa la zona notte costituita da due camere dotate ciascuna di bagno privato, uno studio, eventualmente utilizzabile come ulteriore camera da letto e infine la grande camera padronale con ampia cabina armadio e bagno privato. Da quest’ultima le ampie vetrate consentono l’acceso al balcone con vista sulla città e sul lago.

Villa B

La Villa B si sviluppa a partire dal piazzale di accesso. Prima dell’ingresso all’autorimessa è collocato il corpo scala con lift per accedere al livello inferiore della zona notte. Quest’ultima presenta tre camere da letto di cui una con bagno ad uso privato e affaccio su di un piccolo balcone e la grande camera padronale con cabina armadio e bagno. Da questa camera è possibile accedere al balcone principale. A fianco del corpo scala sono presenti infine una cantina e una lavanderia.

Al piano inferiore si sviluppa l’ampia zona giorno con cucina, zona pranzo e soggiorno con camino. A lato di questa, è presente una zona fitness con bagno e sauna. Da qui e dalla zona giorno è possibile accedere all’ampia terrazza con piscina.

In questa villa due sono i locali tecnici, uno a fianco dell’autorimessa, un a livello terrazza della zona giorno, unicamente a servizio della piscina.

Caratteristiche tecniche

Gli impianti di riscaldamento, sanitario e di condizionamento prevedono l’impiego di una pompa di calore geotermica che sfrutta il calore del terreno per riscaldare e raffrescare l’edificio.

La scelta di un impianto geotermico permette di avere un impianto ecosostenibile e poco invasivo sia in termini di impatto visivo, sia in termini di rumore, garantendo così un ottimo comfort all’utente. Il funzionamento estivo dell’impianto di raffrescamento permette, come conseguenza della climatizzazione dell’edificio, di “rigenerare” il terreno e di aumentare il rendimento dell’impianto in regime invernale con il conseguente aumento di rendimento e riduzione dei costi di gestione.

Il condizionamento estivo avviene tramite ventilconvettori incassati a parete, mentre il riscaldamento invernale sfrutta un impianto radiante a pavimento.

Le sonde geotermiche verticali sono una forma di sfruttamento dell’energia geotermica a bassa profondità. Una sonda geotermica verticale è un tubo a forma di «U» che viene inserito in un pozzo realizzato con una perforazione. Sfrutta il calore della Terra fino a circa 500 metri di profondità che viene assorbito e rilasciato alla pompa di calore.

 

L’involucro edilizio è creato per migliorare l’efficienza termica mediante l’impiego di un cappotto esterno, spessore 16cm, unitamente a dei serramenti filo pavimento termolaccati a  taglio termico con doppio vetro adeguato alle esigenze. Il sistema di oscuramento è garantito da lamelle automatizzate della Griesser.

È previsto un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica ad impazzo zero, quindi ecologica e rinnovabile, e un impianto domotico di base per controllare la regolazione dell’impianto elettrico da ogni locale dell’appartamento.

L’ascensore di ciascuna villa , gruppo Schindler, offre congiuntamente funzionalità, capienza, sicurezza, affidabilità ed estetica.

Per ciascuna autorimessa è predisposta una stazione di ricarica di veicoli elettrici.